Campionato di formula e 2014-2015 – wikipedia electricity distribution costs

Per tutte le squadre è previsto un unico modello di monoposto elettrica, denominata Spark-Renault SRT 01E, costruita da Spark Racing Technology in cooperazione con Renault [1] e con telaio disegnato da Dallara. Il motore elettrico, sviluppato da McLaren Electronic Systems è lo stesso usato dalla supercar McLaren P1, con cambio Hewland a 5 marce e alimentato da un sistema di batterie realizzato da Williams [2]. Michelin è il fornitore ufficiale degli pneumatici della categoria [3].

Per la stagione 2014-2015, partecipano al campionato dieci scuderie [4]. Ognuna di esse schiera due piloti che hanno a disposizione due vetture ciascuno: ciò significa che sono necessarie in tutto 40 auto. Tutte le squadre hanno come base il quartier generale sportivo e tecnico del circuito di Donington Park, nel Regno Unito, dove hanno sede anche gli uffici amministrativi e operativi dell’organizzazione.

Le scuderie sono state ufficializzate nell’aprile 2014 [4], tuttavia nel giugno successivo Drayson Racing si è ritirato e il suo posto è stato preso dalla scuderia Trulli GP, creata dall’ex pilota di Formula 1, Jarno Trulli, a cui Drayson partecipa come sponsor e partner tecnologico [5].

La stagione prevede 10 gare, tra settembre 2014 e giugno 2015. Il calendario finale è stato approvato dal Consiglio Automobilistico Mondiale della FIA nel dicembre 2013 [40]. Nell’aprile 2014, sono stati apportati cambiamenti nel calendario, tra i quali l’esclusione di Rio de Janeiro, che aveva già a sua volta sostituito Hong Kong. La sede definitiva per la quinta gara deve essere ancora annunciata; avrà comunque luogo il 14 febbraio 2015, in America, come parte dell’accordo logistico con DHL, spostando poi il round di Los Angeles al 4 aprile dello stesso anno [41]. Il 22 maggio 2014, la Contea di Los Angeles ha ufficialmente annunciato che la gara del 4 aprile si svolgerà su una versione modificata del circuito stradale di Long Beach [42]. Atlanta, Vancouver e Città del Messico si sono candidate per ospitare il quinto round della stagione. [43] Round

Sono previste due sessioni di prove libere, la prima di 45 minuti e la seconda di 30 minuti, durante le quali i piloti possono usare liberamente entrambe le vetture. In queste sessioni è consentito usare la massima potenza prevista (200 kW).

Le qualifiche per stabilire la griglia di partenza si svolgono in un’unica sessione di 55 minuti, di cui 40 effettivamente utilizzabili per i giri di pista. I piloti sono suddivisi in quattro gruppi da cinque vetture e ogni gruppo ha a disposizione 10 minuti per tentare di ottenere il miglior tempo sul giro. In questa fase a ciascun pilota è consentito usare una sola delle due vetture disponibili ed è consentito l’impiego della massima potenza cioè 200 kW (272 cavalli). Le posizioni sulla griglia di partenza vengono assegnate sulla base dei migliori tempi ottenuti sul giro. Al pilota che conquista la pole position vengono inoltre attribuiti tre punti, validi sia per la classifica piloti che per la classifica scuderie.

La competizione vera e propria, denominata ePrix, ha una durata approssimativa di un’ora. A differenza delle prove libere e delle qualifiche, la potenza utilizzabile in gara è limitata a 150 kW (204 cavalli). In caso questo limite venga superato, sono previste delle penalità. Tutti i piloti sono obbligati a effettuare un pit stop, con una durata minima prestabilita di volta in volta, durante il quale devono cambiare la vettura, nel rispetto di una serie di norme di sicurezza e sotto il controllo degli ispettori di gara. Durante il pit stop obbligatorio non è consentito il cambio degli pneumatici, ad eccezione del caso di una foratura. Ai primi dieci classificati viene assegnato un punteggio valido per la classifica piloti e per la classifica per scuderie. Vengono considerati classificati anche i piloti che, pur non avendo concluso la gara, abbiano completato oltre il 90% dei giri previsti. Anche al pilota che realizza il giro più veloce in gara vengono attribuiti due punti, validi sia per la classifica piloti che per la classifica a squadre.

Il fan boost è un meccanismo specifico della Formula E. Prima di una competizione, i fan e gli appassionati possono votare via Internet il loro pilota preferito. Ai primi tre classificati, viene concessa la possibilità di superare in gara il limite dei 150 kW di potenza, potendo arrivare a usare 180 kW per un massimo di cinque secondi per ciascuna vettura [56].

Le vetture sono tutte equipaggiate con pneumatici forniti da Michelin. Ad ogni gara, ogni scuderia ha a disposizione cinque gomme anteriori e cinque gomme posteriori nuove. Per tutte le fasi di ogni evento (prove libere, qualifiche ed ePrix) è obbligatorio l’uso dello stesso set di gomme. È inoltre obbligatorio montare una gomma anteriore e una posteriore usate nell’evento precedente, ad esclusione della prima gara dove tutti gli pneumatici possono essere nuovi. La sostituzione è ammessa solo in caso di foratura.

La ricarica completa da zero di tutte le vetture richiede normalmente una cinquantina di minuti e può essere effettuata solo tramite sistemi autorizzati dalla FIA. Durante tutte le fasi dell’evento, dalle prove libere fino alla gara, non è consentito ricaricare le batterie. Il divieto si estende anche al dopo gara, fino al completamento dei controlli finali.