Convertitore catalitico – wikipedia gas in back relief

###########

L’elemento attivo nella depurazione dei gas di scarico emessi da un motore termico (alimentazione: diesel, gas naturale, propano, biogas, benzina, biodiesel, olio vegetale) è costituito da un corpo dotato di centinaia di piccoli canali, oppure in passato da sferette di ceramica, che permettono il passaggio del gas di scarico attraverso gli interstizi; questo electricity voltage in usa corpo può essere in metallo oppure in ceramica.

Il fatto che i motori diesel siano limitati alla sola azione ossidante è dovuto al fatto che questi motori lavorano in eccesso di aria, quindi molto raramente con miscele stechiometriche, non potendo mai creare un ambiente povero di ossigeno nel sistema di post trattamento per poter esercitare una gas yourself in car azione riducente. Il problema degli ossidi di azoto per i diesel viene trattato sui nuovi motori tramite sistemi SCR.

• Ossidante (detto Two-way in quanto agisce sui due principali done with electricity tattoo book inquinanti): usato per i motori ad accensione comandata, a base di platino e/o palladio, in grado di ossidare monossido di carbonio (CO) e idrocarburi incombusti (H xC x); in alcuni mezzi, che non usano la sonda lambda, si ha anche un circuito che immette aria prima del catalizzatore, in modo da permettere una seconda combustione nel catalizzatore, ottenendo gli stessi risultati dei sistemi con sonda lambda, ma generalmente si ha un consumo di carburante più elevato.

nei dispositivi dove si usa l’ ossido di cerio (CeO 2), che immagazzina l’ossigeno in eccesso nei gas di scarico in condizioni di miscela magra e successivamente viene rilasciato durante le fasi di miscela ricca, ha un rendimento non costante in funzione del regime del motore. L’ossigeno è fondamentale per il secondo catalizzatore ossidante, in modo d’ossidare CO e idrocarburi incombusti e trasformarli in elementi gas to liquid meno gas hydrates are used inquinanti, altri sistemi invece adottano un circuito d’aria secondario, per quest’ultima purificazione.

è in grado di ottimizzare la conversione grazie alla sonda lambda, che inviando la rilevazione dell’O 2 a una centralina elettronica, permette a questa di variare la quantità di benzina immessa nella camera di combustione, in modo da riportare il rapporto di miscela (kg aria/kg combustibile) entro l’intervallo di efficienza ottimale del catalizzatore o meglio conosciuto come lambda 1.

L’utilizzo di una doppia sonda lambda permette d’avere un quadro più preciso sul funzionamento del motore e una sua correzione più veloce. Questo sistema è stato introdotto con la direttiva 98/69 CEE (a partire dalle omologazioni del 01/01/2000) per il controllo dell’efficacia del catalizzatore; le due sonde sono montate rispettivamente a monte e a valle del dispositivo.

La sonda electricity voltage in norway lambda invia un segnale a doppio stadio (presenza o assenza d’ossigeno): con l’uso di una sola sonda, la centralina electricity and magnetism notes (ECU) deve perennemente lavorare sulla correzione dei valori d’iniezione e d’accensione. L’uso di due sonde permette d’avere una campionatura più veritiera e di aumentare la durata del sistema, dato che i sensori con l’invecchiamento tendono a variare la loro sensibilità. In questo modo è possibile avere un funzionamento più costante del motore, con correzioni più graduali, precise, distanziate tra di loro nel tempo.

La presenza della sonda a valle consente inoltre di ricevere un indice sull’efficienza del catalizzatore: finché le sonde rilevano valori differenti, la centralina è a conoscenza del fatto che il catalizzatore ancora gas national average 2008 riesce a influire la reazione chimica dei gas di scarico. Quando invece i valori a monte e a valle del catalizzatore sono identici, significa che la sua efficacia è esaurita, ed è quindi possibile segnalare il problema electricity for refrigeration heating and air conditioning 9th edition answers tramite una spia luminosa.

• Avere un controllo della combustione dettagliato e preciso, con l’utilizzo di unità di controllo in modo da poter regolare (grazie all’utilizzo della sonda lambda) sia il rapporto stechiometrico per non rovinare il convertitore catalitico con il carburante incombusto (che ne può innalzare eccessivamente la temperatura), sia la fasatura d’accensione, in modo da garantire sempre una combustione ottimale e completa all’interno dei cilindri.

• Il catalizzatore deve essere posizionato relativamente vicino al motore gas engine efficiency per essere riscaldato velocemente in fase di accensione. Il catalizzatore trivalente per motori ad accensione comandata una volta scaldato permette di abbattere la quasi totalità delle emissioni inquinanti. Vengono preventivate strategie di controllo motore nella ECU per riscaldare il catalizzatore velocemente.