Patrick vieira – wikipedia mp electricity bill payment online bhopal

##

Nel settembre del 1996, il nuovo allenatore dell’ Arsenal, Arsène Wenger, chiede al club londinese l’acquisto del calciatore francese. Il suo acquisto segnerà per sempre la storia dei Gunners. Viene acquistato per 4,5 milioni di sterline. [4] [5]

La sua statura, resistenza e potenza fisica fanno impressione velocemente in Inghilterra, mentre la qualità del suo gioco e i suoi passaggi lo rendono subito pilastro importante dell’Arsenal. Con il connazionale Emmanuel Petit, Vieira forma un centrocampo forte e solido e vince la Premiership e FA Cup nel 1998, nella sua prima stagione intera con il club. [6]

I primi anni di Patrick all’Arsenal vengono tuttavia oscurati in parte da problemi disciplinari: nella stagione 2000-01 viene espulso in due match consecutivi; dopo il ritorno non riceve nessun altro cartellino per 28 partite. In tutta la sua carriera Patrick è stato espulso 11 volte (nove con i Gunners, una con la Juventus e una con la nazionale)

Intanto Vieira vince Euro 2000 con la Francia e un’altra doppietta in Inghilterra (Premier e FA Cup) nel 2002. Gioca inoltre nella finale di Coppa UEFA del 2000, la quale vede i Gunners perdere ai rigori contro i turchi del Galatasaray. Dopo il ritiro di Tony Adams, nel 2002 Vieira, già vicecapitano della squadra, ottenne la fascia in un periodo che vede i suoi problemi disciplinari calare notevolmente. Pur essendo mancato alla finale di FA Cup del 2003 per infortunio, alza la coppa assieme a David Seaman, capitano dell’Arsenal in quest’occasione.

La stagione 2003-04 lo vede capitanare l’Arsenal in un’annata storica per il club. [7] L’inizio di questa stagione lo vede dentro e fuori dai campi a causa di un infortunio, con Ray Parlour a prendere il suo posto. Tuttavia, Vieira torna in tempo per il match di Champions League contro il Lokomotiv Mosca, con i Gunners vittoriosi per 2-0 e qualificati per il primo round a eliminazione. Alla fine di questa stagione molte voci di mercato vogliono Vieira pronto ad approdare al Real Madrid, che avrebbe avanzato un’offerta di 30 milioni di sterline. La finale di FA Cup del 2005 lo vede calciare il rigore decisivo contro il Manchester Utd. In totale, con l’Arsenal, Vieira ha giocato 407 volte e segnato 34 gol. Nell’agosto del 2008, in un censimento condotto tra i fan dell’ Arsenal nel sito ufficiale del club, è stato nominato quinto tra i 50 migliori giocatori della storia dei Gunners. [8] Juventus [ modifica | modifica wikitesto ]

Nell’estate 2005, Luciano Moggi riesce a piazzare il colpo di mercato: il francese, capitano dell’ Arsenal, approda alla Juventus, dove vince lo scudetto poi assegnato a tavolino all’ Inter in seguito alle vicende giudiziare di Calciopoli. Allenato da Fabio Capello, comincia la stagione segnando 3 gol decisivi.

Il 2 agosto 2006, a seguito di un’estate bollente in Serie A per il caso Calciopoli, Patrick Vieira viene acquistato per 9,5 milioni di euro dall’ Inter con cui firma un contratto da 5,8 milioni di euro l’anno. [9] Il suo debutto con la nuova maglia avviene il 26 dello stesso mese, nella finale di Supercoppa italiana tra Inter e Roma; Vieira gioca una partita di alto livello e segna due reti che permettono all’ Inter di vincere il trofeo.

Con l’ Inter ha vinto 3 scudetti ( 2006- 07, 2007- 08 e 2008- 09) e 2 Supercoppe italiane ( 2006, 2008). La sua esperienza in maglia nerazzurra è stata condizionata da diversi infortuni, soprattutto subiti in nazionale, cosa che ha fatto vacillare i rapporti tra il ct francese Domenech e l’ Inter. Gli unici due infortuni patiti con la sua squadra di club li ha subiti il 9 febbraio 2007, nella partita vinta per 2-0 contro il Chievo, e il 20 ottobre 2007, partita vinta 1-0 contro la Reggina. Nella stagione 2008-2009 ha subito un solo infortunio, durante un’amichevole della Francia il 19 novembre 2008, che però lo ha fatto restare fermo per 2 mesi. A febbraio è tornato cercando di recuperare la migliore condizione, ma ha avuto alcune polemiche con Mourinho, che lo ha escluso dalla partita d’andata contro il Manchester di Champions.

Nonostante nell’estate 2009 sia stato inizialmente messo sul mercato, ha rifiutato ogni offerta volendo fortemente rimanere a giocarsi il posto nell’Inter, disputando ottime prestazioni nelle amichevoli precampionato e nella partita di Supercoppa persa contro la Lazio. In seguito giocherà altre 10 partite (l’ultima contro il Chievo il 6 gennaio 2010 ricevendo tra l’altro i complimenti di Mourinho [10] [11]), nell’annata in cui la sua ex squadra vincerà un altro scudetto e la Champions League.

L’8 gennaio 2010 si trasferisce a titolo definitivo al Manchester City, con un contratto di 6 mesi con opzione per un ulteriore anno [12] [13] [14]. Segna il primo gol con la maglia dei Citizens il 3 aprile contro il Burnley, gol del momentaneo 4 a 0. Realizza la sua prima doppietta nella sfida di FA Cup contro il Notts County.

Il primo titolo con i citizens arriva alla sua ultima partita prima del ritiro, il 14 maggio 2011 contro lo Stoke City nella finale di FA Cup (1-0, gol di Yaya Tourè). Vieira diventa così il primo giocatore non britannico a conquistare 5 Coppe d’Inghilterra. Il record di FA Cup appartiene a Ashley Cole che ne ha vinte 7. [15].

ha debuttato nel 1997 contro i Paesi Bassi. Ha fatto parte della rosa francese al campionato del mondo 1998. È entrato come sostituto nella finale contro il Brasile, e ha fornito l’assist per il terzo gol della Francia siglato da Emmanuel Petit; la partita finì 3-0, dichiarando i Bleus campioni del mondo. [16] Lo stesso anno, con il resto della squadra, riceve la Légion d’honneur per le prestazioni fornite. [17] [18]

Ha successivamente giocato come prima scelta per il centrocampo francese a Euro 2000, vinto dalla Francia grazie al golden gol di Trezeguet contro l’Italia ai tempi supplementari. [19] Ha aiutato la sua nazionale a vincere la FIFA Confederations Cup del 2001, finendo il torneo con due gol, incluso quello della finale contro il Giappone.

Il 23 giugno 2006, giorno del suo trentesimo compleanno, Vieira ha capitanato la sua squadra, con Zidane indisponibile per squalifica, segnando il primo gol contro il Togo al Mondiale 2006. Patrick ha fornito anche l’assist per il 2-0 finale siglato da Thierry Henry. Questo ha aiutato la Francia ad avanzare nella competizione. Ha segnato il gol del momentaneo 2-1 nella vittoria contro la Spagna per 3-1. Dopo aver battuto per 1-0 il Brasile ai quarti di finale e il Portogallo alle semi-finali, la Francia arrivò in finale contro l’Italia. Qui Vieira si fece male al secondo tempo in uno scontro con Fabio Cannavaro e venne sostituito. L’Italia vinse ai rigori per 5-3, dopo l’1-1 dei tempi regolamentari e supplementari.

Tuttavia, a Euro 2008, Patrick non riuscì a giocare tutto il torneo a causa di un infortunio al ginocchio. [21] Nella fase finale di Euro 2008, inserita nel girone C con Romania, Paesi Bassi e Italia, la Francia ha poi disatteso le aspettative, classificandosi ultima nel proprio raggruppamento.

Dopo non essere stato convocato da Raymond Domenech per il campionato del mondo 2010 in Sudafrica, il 7 luglio 2010 il calciatore ha annunciato ufficialmente il suo ritiro dalla nazionale francese, dichiarando di volersi dedicare esclusivamente alla sua squadra di club, il Manchester City. [22] Allenatore [ modifica | modifica wikitesto ]

Lo stesso giorno del ritiro, entra subito a far parte dello staff dirigenziale del Manchester City in qualità di allenatore delle giovanili con il titolo di Executive Development Football e come ambasciatore del club nel Regno Unito e all’estero. [1]